Menù superiore:


sfondo testata

Istituto dei Ciechi

Opere Riunite "I. Florio – F. ed A. Salamone" Palermo



Percorso pagina:


Laboratorio di informatica

L’Istituto dispone di un’aula informatica e multimediale prevalentemente destinata a scopo didattico sia di corsi di alfabetizzazione informatica che di livello superiore, diretti a far conoscere agli alunni non vedenti e ipovedenti l’uso del computer e dei più importanti ausili tiflotecnici.

Il luogo prescelto per avviare l’informatizzazione dell’attività didattica, all’interno dell’Istituto dei Ciechi, comprende due locali del piano terra prospicienti la seconda corte dell’Istituto ed hanno una superficie utile di circa mq 76,00 il primo e di mq 49,00 il secondo.

Le aule possono accogliere complessivamente n°20 allievi, più i docenti.

Una postazione sarà attrezzata, stabilmente o al bisogno, per allievi pluriminorati o comunque disabili.

Le aule possono essere utilizzate anche da persone normodotate, sia in situazioni didattiche ordinarie che in occasione di convegni, incontri con esperti di altri Istituti o Centri, seminari di aggiornamento, etc.

L’aula è dotata di una rete LAN e tutte le postazioni sono collegate ad internet per mezzo di una connessione ad alta velocità. Ogni postazione è dotata di uno screen reader con sintesi vocale e display braille, di un software di ingrandimento per gli ipovedenti della suite microsoft office, del software riconoscimento caratteri (ocr) e delle stampanti in nero ed in braille.

Per la realizzazione di postazioni computerizzate di adeguate caratteristiche a quanto già detto, si è ritenuto necessario attrezzare le due aule didattiche con la seguente dotazione hardware:

– Postazione principale con funzione di server, gestita da un amministratore di rete, un computer per il docente;

– n. 20 Postazioni con funzioni di client destinate soprattutto agli allievi.

Le postazioni di entrambe le aule sono perfettamente accessibili e rispondenti ai criteri di ergonomicità previsti dalla normativa vigente.

In virtù del principio dell’abbattimento delle barriere architettoniche, data la presenza di pavimento galleggiante, sono state predisposte, per il superamento del dislivello venutosi a creare, due scivoli: uno in corrispondenza dell’ingresso dell’aula dal corridoio ed uno in corrispondenza dell’apertura che collega le due aule.



Copyright by Cristian Falco - cristianfalco@hotmail.it

Sito realizzato con "Amministrazione Accessibile", il tema Wordpress per la Pubblica Amministrazione e gli Enti non profit.