Premesso che:

  • l’Istituto dei Ciechi “Opere riunite I. Fiorio – F. ed A. Salamone”, è un Ente pubblico di Istruzione, educazione ed assistenza per ciechi, sorto l’uno per iniziativa popolare e per munificenza del Comm. Ignazio Fiorio, l’altro per testamento della signorina Francesca Salamone in Notar Porterà di Mistretta, raggruppati in unico Ente morale con R. decreto 29 ottobre 1898, dichiarato Istituto d’istruzione e di educazione, con sede in Palermo, via Angiò n. 27;
  • l’Istituto assume quali fondamentali finalità l’istruzione, l’assistenza, la riabilitazione, l’educazione, l’integrazione sociale, la ricerca tiflologica e oculistica, la formazione professionale dei propri utenti, anche con minorazioni aggiuntive;
  • l’Istituto, nell’ambito delle proprie finalità statutarie, tra l’altro, si prefigge la realizzazione di interventi per l’istruzione e l’educazione dei disabili sensoriali, nonché l’organizzazione di attività di sostegno prescolastiche e postscolastiche e di attività integrative specifiche, la promozione di iniziative di formazione professionale, di attività culturali, sportive, ricreative, di uso del tempo libero, il sostegno agli studenti universitari e postuniversitarie; la promozione di attività finalizzate all’inserimento lavorativo ed occupazione dei soggetti non vedenti o ipovedenti;
  • la promozione e la gestione di attività di formazione e/o aggiornamento e di specializzazione di personale ed operatori;
  • la produzione di materiale didattico, tiflotecnico e bibliografico e la riproduzione di testi in Braille, in large print o con sistemi e tecnologie multimediali, informatiche o altro;
  • la promozione di attività di ricerca psicologica, tiflologica e sanitaria anche unitamente ad altre strutture pubbliche e private;
  • ogni altra iniziativa volta al progresso civile, culturale, sociale e professionale dei disabili sensoriali;
  • le attività ed i servizi di cui sopra saranno realizzati, nel rispetto della vigente normativa, anche in regime di convenzione con strutture pubbliche e private.
  • in data 13.03.2017 l’Istituto dei Ciechi ha stipulato una convenzione, della durata di tre anni, con Sicilianissimo S.R.L.S. e con l’associazione “Un Nuovo Giorno” per l’attuazione del progetto MI CI VEDO, rivolto a soggetti minorati della vista e con disabilità accertata ai sensi della legge 104/92, per la realizzazione di prodotti in ceramica e manufatti sartoriali e in maglieria allo scopo di ampliare le opportunità lavorative, potenziare gli interventi di inclusione lavorativa dei partecipanti e la nascita di nuova imprenditoria;
  • nel mese di aprile 2018 è pervenuto formale recesso dalla menzionata convenzione da parte della Presidente della associazione “Un Nuovo Giorno”;
  • che, conseguentemente, si è reso necessario procedere ad una selezione per la sostituzione del partner uscente al fine di consentire la prosecuzione del progetto “MI CI VEDO” e favorire il raggiungimento delle finalità promosse dalla convenzione in oggetto.